Alto Crotonese DOP


L’Alto Crotonese DOP è un olio extravergine di olive calabrese con una storia millenaria e un fortissimo legame con il territorio di produzione.

La coltivazione dell’olivo nella provincia di Crotone può essere fatta risalire alle tribù Enotrie o Pelasgiche che abitavano la zona fin dal 2000 a.c., ma i primi scritti che testimoniano la lavorazione delle olive risalgono all’epoca bizantina, quando i monaci dell’ordine Basiliano iniziarono a migliorare le tradizionali tecniche colturali.

L’olio Alto Crotonese oggi è realizzato con olive della varietà Carolea che deve essere presente in misura non inferiore al 70%, raccolte direttamente dalla pianta a mano o meccanicamente non oltre il 31 dicembre di ogni anno.

Entro due giorni dalla raccolta le olive devono essere molite e per l’estrazione dell’olio sono ammessi soltanto processi meccanici e fisici atti per mantenere il più fedelmente possibile, le caratteristiche peculiari originarie del frutto.

Le caratteristiche dell’olio dell’Alto Crotonese sono le seguenti: colore giallo paglierino-verde chiaro, odore delicato di oliva e sapore fruttato leggero.

Il disciplinare richiede che la coltivazione, produzione e imbottigliamento devono avvenire solamente nei territori dei Comuni di Castelsilano, Cerenzia, Palla-gorio, San Nicola dell’Alto Savelli e Verzino in Provincia di Crotone.

Prodotto: Olio
Regione: Calabria
Tutela: DOP



Scopri qui tutte le ricette degli chef italiani con l’olio Alto Crotonese DOP!