Ricetta Aragosta della secca di Amendolara con cipolla di Tropea e patate silane – chef Giuseppe Gatto – Da Lucrezia – Trebisacce


Lo Chef Giuseppe Gatto del ristorante Da Lucrezia di Trebisacce (CS) ci propone la sua ricetta dell’Aragosta della secca di Amendolara con cipolla di Tropea e patate silane.


Chef: Giuseppe Gatto
Ristorante Da Lucrezia
via XXV Aprile, 53
87075 Trebisacce (CS)
Tel. 0981 57431
https://www.facebook.com/DaLucreziaTreb
gattogiuseppe114@gmail.com





Ingredienti per 4 persone:
1 aragosta di almeno 1,5 kg
2 patate silane
1 cipolla di Tropea
1 zucchina
Timo fresco
Prezzemolo
Olio Evo
Sale





Procedimento:
Sigillare il carapace dell’aragosta in ogni sua parte di collegamento tra parti molli e carapace con ovatta umida, aiutandosi con uno stuzzicadenti.
Cuocere l’aragosta su una piastra a fuoco lento per una trentina di minuti.
Lavare e pulire gli ortaggi, condirli con olio e sale e cuocerli in un cartoccio di carta da forno per 30 minuti in forno.
Togliere l’aragosta dal carapace e fare delle rondelle spesse con la polpa.
Adagiare le verdure sul fondo del piatto e mettere sopra l’aragosta.
Condire con olio EVO, sale e le foglioline di timo.

Note dello chef:
Le ‘’aragoste della secca’’ vengono catturate a ridosso del banco di Amendolara, promontorio marino completamente sommerso a forma di ferro di cavallo.
Al centro e sulle pareti di suddetto promontorio la fauna è ricchissima. Conformazione naturale che permette l’habitat ideale a questo crostaceo anche a profondità elevate, conferendo alle carni particolari caratteristiche di consistenza e sapore.

Buon appetito!